Header Image

AllOver

COTTO D'ESTE

www.cottodeste.it
“AllOver è la combinazione tra architettura, luogo espositivo ed installazione. Uno spazio – ci dice Ferruccio Laviani – che non è solo da guardare ma percorrere e toccare. Una presenza discreta, niente di urlato, per spiegare in modo semplice una materia che ha dato vita ad un materiale frutto della tecnologia. Un volume che ci invita al suo interno chiedendoci di essere attraversato e ‘scoperto’ in un’esperienza che ci distolga per qualche istante dalla realtà e dal contesto, e ci permetta di concentrarsi su noi stessi e lo spazio che ci circonda. Conoscere il materiale, le sue possibilità tecniche e le sue qualità attraverso i sensi del tatto e della vista. Ho dato il nome ‘AllOver’ per accentuare ancora di più le possibilità espressive del prodotto utilizzandolo su tutte le superfici, piane e curve, rendendo la struttura simile ad un monolite che aspetta solo di essere guardato, toccato e di addentrarsi al suo interno”. Ferruccio Laviani, in questo progetto, interpreta le potenzialità delle lastre in Kerlite di Cotto d’Este; si tratta di lastre ceramiche ultrasottili e maxiformato, esaltate dal designer in un progetto altamente scenografico, scultoreo ed evocativo. Le linee, diritte e curve, definiscono una sorta di opera ambientale, uno spazio al cui interno si apre un percorso che invita i visitatori a scoprire il sinuoso corridoio, e ad immergersi nel contesto.